Remedio – Venezia e il vino parte II

Remedio è un’altra di quelle parole legata al vino e più specificatamente ad una qualità di malvasia che, non era una varietà di vite, ma una tecnica particolare di vinificazione che produceva un vino dorato e dolce proveniente dalle regioni delle terre da mar veneziane.

A Venezia se ne potevano distinguere tre tipi: Malvasia dolce, una qualità non molto gradita ai veneziani ed utilizzata prevalentemente per il mercato estero; Malvasia Tonda, che aveva un gusto più sottile e leggero; Malvasia Garba, con un sapore forte ed acido. Quest’ultimo tipo era molto più apprezzato anche perché si riteneva che potesse curare malattie dello stomaco.

Si credeva che la miglior Malvasia Garba fosse venduta in una malvasia vicino a Santa Maria Formosa il cui proprietario si chiamava Remedio e, siccome il nome Remedio era molto simile alla parola “rimedio”, col tempo si diede al vino dell’oste delle qualità curative particolari fino ad addirittura essere usato come toponimo della zona.

Oggi si possono trovare nell’area una calle, una fondamenta ed un ponte con il nome di Remedio.

Malvasie e magazeni non erano gli unici posti in città dove si poteva bere vino. Lo si poteva sorseggiare anche nelle osterie, luoghi che fornivano anche cibo ed un posto per dormire.

All’inizio del XIV secolo solo nella zona di Rialto si trovavano 16 osterie e, ancora oggi, diverse calli ci ricordano la presenza di quei luoghi: Calle alla Torre, Calle della Scimmia, Calle della Donzella, etc.

Do Spade è l’unica osteria ancora esistente e che ancora oggi offre in parte gli stessi servizi: mangiare e bere.

Uno dei posti più popolari per assaggiare i famosi cicheti veneziani ed una buona ombra.

E ora basta con le chiacchiere…..partiamo e andiamo all’assaggio.

 

Favero, C. ed., Venice and Viticulture. Wines and Wines: the legacy of the Venetian Republic, Biblos Edizioni, Cittadella (PD), 2014.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *